Prezzo degli immobili

Nella seconda parte del 2014, i prezzi delle case nelle principali città italiane sono scesi del 4,2% rispetto al primo semestre dell’anno.

Il prezzo degli immobili nelle grandi città

  • Bari –  Il picco negativo dei prezzi si è avuto nel 2012 quando i valori sono diminuiti del 13,7%. Il 2011 e il 2012 sono stati gli anni peggiori per il mercato, che però sembra aver rallentato la diminuzione dei valori
  • Bologna – È la città dove si è riscontrata la maggior perdita dall’inizio della crisi immobiliare: -44,9% , con ribassi accentuati soprattutto nel 2012 e 2013bologna
  • Firenze – Ha registrato la contrazione più contenuta dei prezzi, è la città che ha resistito meglio alla crisi grazie ad una forte domanda non solo di prima casa, ma anche ad uso investimentofirenze
  • Genova – Dal 2007 gli immobili hanno perso il 42,3%. La riduzione è stata accentuata soprattutto nelle zone periferiche, con un’offerta qualitativamente molto bassa

genova

  • MIlano – La città ha resistito bene all’ondata lunga della crisi, I prezzi sono diminuti, ma in alcune zone hanno retto. Il capoluogo lombardo chiude il 2014 con una diminuzione dei prezzi del -5,5%, grazie ad una buona tenuta sia del segmento ad uso residenziale, sia di quello ad uso investimento

milano